Qualcuno ha detto che non pensiamo mai ai nostri piedi perché sono troppo lontani dalla nostra testa ….

Un tempo addirittura nominare i nostri piedi veniva considerata un’ indecenza, fortunatamente questo come tanti altri tabù sono stati superati e dimenticati.

I piedi sono il nostro sostegno, supportano tutto il peso del nostro corpo, ci permettono il movimento e fanno anche molto di più; sono la nostra vedetta in prima linea che ci avverte di cosa sta succedendo in altre parti dell’organismo.

Il massaggio al piede è anche il più antico metodo di autoguarigione.

Camminare scalzi su terreni irregolari, a contatto con la terra, l’erba, la sabbia, stimoliamo involontariamente tutti i punti che si riflettono dando beneficio a l’intero organismo, è molto importante farlo, soprattutto in questa epoca dove stiamo perdendo di vista le nostre radici, la nostra natura, dove abbiamo completamente dimenticato e perso il contatto con la terra.

Camminare scalzi ci aiuta a liberarci dalle tensioni, a scaricarci e a sentirci ben radicati a terra, sicuri e stabili.

Ci sono varie strutture della base di appoggio che identificano il nostro piede e tre sono le principali: il piede piatto, il piede arcuato, e il piede eccessivamente arcuato. Il modo in cui la persona li usa per sostenersi e per stare in equilibrio indicano quanto essa è stabile e ben piantata, il modo in cui un individuo è piantato fisicamente al suolo è spesso uguale al modo in cui è piantato emotivamente.

La nostra Riflessologia plantare in acqua è una pratica ideata dalla nostra Fabiana ed unisce i benefici dell’acqua alle antiche manualità di digitopressione, ottimi per riarmonizzare l’intero organismo stimolare le funzioni vitali, aumentare le difese, liberare la mente e infondere rilassamento profondo.

Per informazioni o per prenotare la tua prima seduta scrivici su Whatsapp CLICCANDO QUI